Il 31 dicembre 2019 si concluderà il triennio formativo 2017/2019, entro il quale occorrerà aver conseguito 60 crediti totali, di cui almeno 15 crediti deontologici. In considerazione dell’avvicinarsi della scadenza, si invita a verificare autonomamente le posizioni, accedendo al profilo dell’ Area Riservata alla sezione “Riepilogo crediti”.

I crediti deontologici valgono anche come crediti formativi, ma non viceversa.

Il termine ultimo per l’inserimento sarà il  31 marzo 2020

  • delle richieste ex-post di riconoscimento di crediti di attività
  • delle richieste di esonero
  • di corsi effettuati nell’anno solare 2019

In base all’art. 26 del Regolamento per il funzionamento del procedimento disciplinare locale, che prevede tra i comportamenti disciplinarmente rilevanti il mancato adempimento dell’obbligo formativo e la mancata o infedele certificazione del percorso formativo, sono previste sanzioni disciplinari di cui all’art. 20 dello stesso Regolamento e dell’art. 7 del D.P.R. 137/2012 e dell’art. 54 del Codice Deontologico.

Sono fruibili gratuitamente corsi FAD, messi a disposizione dal CNOAS in Area Riservata, un percorso formativo a distanza realizzato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il contributo del CNOAS  e un percorso formativo a distanza del Tavolo Nazionale Affido con il patrocinio del CNOAS


Riapertura dei termini per il caricamento di corsi, attività ex-post e esoneri per gli anni 2017 e 2018

Dal 1 novembre 2019 al 31 marzo 2020, il sistema informatico dell’Ordine Nazionale consentirà agli iscritti, in via eccezionale, di inserire nella propria Area Riservata eventuali crediti formativi già riconosciuti e conseguiti nel 2017 e nel 2018, ma non registrati nei tempi stabiliti, inserendo gli ID dei corsi sostenuti e le attività formative non accreditate ex ante.

Nello stesso periodo, dal 1 novembre 2019 al 31 marzo 2020, gli iscritti che, pur rientrando nelle fattispecie di esoneri previste dall’art. 13 del vigente Regolamento, non hanno provveduto a richiedere e/o ottenere l’esonero anche per gli anni 2017 e 2018 possono farne domanda attraverso l’Area Riservata.
La ratio del provvedimento è quella di permettere a coloro i quali abbiano svolto attività o corsi o che avessero avuto diritto ad esoneri e non li abbiano inseriti di poter provvedere a farlo.