Trasferimenti ad altro Ordine regionale

Il trasferimento da parte di un iscritto ad un altro Ordine Regionale è disposto su istanza dell’interessato, da richiedere in caso di trasferimento della residenza o trasferimento del domicilio professionale in altra regione.

Per chiedere il trasferimento occorre compilare il modulo e inviarlo tramite raccomandata AR oppure consegnarlo a mano in segreteria (su appuntamento).

Appena ricevuta l’istanza di trasferimento, la segreteria istruisce la pratica. Ci teniamo a precisare i passaggi dell’istruttoria affiché l’iscritto abbia un’idea dei passaggi e quindi dei tempi necessari:

  • la segreteria verifica il reale trasferimento di residenza o di domicilio professionale attraverso una specifica nota indirizzata via pec all’Amministrazione competente.
    TEMPI: l’Amministrazione competente ha tempo 30 giorni per rispondere.
  • dopo l’accertamento del requisito che dà titolo all’iscrizione all’Albo dell’Ordine regionale, la segreteria invia una nota all’Ordine di provenienza, comunicando la volontà dell’iscritto di trasferirsi. L’Ordine di provenienza delibera il nulla osta al trasferimento nel primo Consiglio utile e successivamente comunica il nulla osta al nostro Ordine.
    TEMPI: il Consiglio viene convocato una volta al mese, quindi i tempi possono variare da pochi giorni (se il Consiglio sta per essere convocato) a circa 30 giorni (se il Consiglio si è appena svolto); a questi tempi occorre aggiungere qualche giorno di segreteria per la comunicazione formale.
  • pervenuto il nulla osta, la segreteria procede alla compilazione di una scheda riepilogativa e consegna la pratica al consigliere Segretario che durante il primo Consiglio utile propone l’adozione della delibera di iscrizione all’Albo dell’iscritto e la contestuale comunicazione all’Ordine regionale trasferente.
    TEMPI: il Consiglio viene convocato una volta al mese, quindi i tempi possono variare da pochi giorni (se il Consiglio sta per essere convocato) a circa 30 giorni (se il Consiglio si è appena svolto).
  • una volta che il Consiglio ha deliberato, nei giorni successivi la segreteria invia comunicazione ufficiale all’iscritto a mezzo pec.
    TEMPI: qualche giorno di segreteria.

Il pagamento della quota annuale spetta al CROAS in cui si risulta iscritti al primo gennaio dell’anno in cui si effettua la domanda di trasferimento.

Cancellazione dall'Albo professionale

Per cancellarsi dall’albo professionale occorre presentare richiesta scritta di cancellazione con lettera raccomandata indirizzata al Consiglio Regionale, indicando, a discrezione, i motivi.

La cancellazione dall’albo professionale decorre dalla richiesta presentata dall’interessato e inibisce l’esercizio della professione.

Il pagamento della quota annuale è dovuto integralmente, indipendentemente dalla data di cancellazione.

Non possono richiedere la cancellazione coloro che hanno procedimenti disciplinari in corso.

Scarica il modulo per la domanda di cancellazione.