I gruppi territoriali di supporto alla formazione continua sono il luogo dove il Consiglio Regionale dell’Ordine promuove le proposte formative rispondenti ai bisogni degli iscritti nei rispettivi territori. Sono uno spazio di confronto e di supporto reciproco, dove non sentirsi isolati nello svolgimento della professione, per crescere, condividendo criticità e problemi portate dai partecipanti e individuare strategie specifiche in base alle necessità ed esigenze differenti per ciascuna delle province in cui sono attivi i gruppi.

La partecipazione agli incontri dei gruppi è libera e aperta a tutti gli iscritti, basta inviare una e-mail all’indirizzo info@ordineaslombardia.it.

Le riunioni si tengono generalmente con periodicità mensile, nei rispettivi territori.

I gruppi territoriali sono:


 

Gruppo territoriale di BERGAMO

Consigliere referente: Tiziana Caseri

Referente esterno: Daniela Albergoni

Programmazione delle attività: Alcuni temi individuati per il 2019 sono

  • Integrazione tra sociale e sanitario: identità dell’Assistente Sociale e confronto tra i profili nella sanità e negli enti locali. Presentazione del documento di definizione del profilo dell’assistente sociale in sanità (ruolo, competenze, specificità, ecc,) elaborato da un gruppo di lavoro del CROAS;
  • riflessione sull’autodeterminazione dell’utente e sulla necessità di tutelarne il benessere nonostante le sue decisioni, all’interno di un contesto normativo e deontologico in cui l’Assistente Sociale si deve muovere;
  • il lavoro sociale di comunità tra opportunità (qualità del lavoro professionale) e necessità (costante riduzione delle risorse pubbliche). Per questo tema si ipotizza la costituzione di laboratori preliminari al momento formativo vero e proprio con oggetto la conduzione di gruppi di lavoro/tavoli di comunità.
  • quali possibili strategie nel rapporto tra assistente sociale e amministratore locale, all’interno della cornice data dal Codice Deontologico da un lato e dal mandato istituzionale dall’altro.
  • l’atteggiamento aggressivo o minatorio sempre più ricorrente da parte degli utenti dei servizi sociali: dal Codice Deontologico ad altri strumenti operativi di supporto e di gestione per l’Assistente Sociale. Per questo tema si potrà ipotizzare la costituzione di laboratori preliminari al momento formativo vero e proprio con oggetti diversi: il rapporto con gli avvocati, le prassi già esistenti, ecc.

Documentazione: Report attività 2018;   Giornata di studio “La cartella sociale:istruzioni per l’uso”.


 

Gruppo territoriale di BRESCIA

Consigliere referente: Sabino Montaruli

Referente esterno: Michela Gargioni

Programmazione delle attività:Il gruppo territoriale di supporto alla formazione continua di Brescia attualmente è composto da assistenti sociali provenienti dagli enti locali, ma anche da altri contesti lavorativi (ASST, UEPE, privato sociale) e si pone come promotore di eventi formativi inerenti la deontologia professionale, sostenendo la riflessione ed il confronto sul lavoro sociale e sulle buone pratiche.

Mettiamo l’attenzione sull’importanza di creare comunità professionale che comporta condividere e socializzare le esperienze, facendo emergere, valorizzando e dando visibilità a quelle “buone pratiche” che delineando l’azione professionale portando a buoni risultati, senza eccessivo dispendio di energie. Si è giunti quindi all’idea di promuovere nel nostro territorio provinciale laboratori su specifica tematica e/o realtà di servizio con l’intento di rimandare “uno stato dell’arte” tracciando quegli spunti creativi e/o nuovi che portano la nostra figura verso nuovi orizzonti.

Si intendono avviare incontri dislocati in diverse località della provincia con la finalità di raggiungere i colleghi più distanti dalla città di Brescia e  con gli obiettivi di presentare il gruppo, raccogliere “la voce della comunità professionale territoriale” e le sollecitazioni di buone prassi su cui costruire i laboratori di approfondimento dei prossimi anni.

Un gruppo vivace che si arricchisce con il contributo di tutti

Documentazione: Locandina del convegno “Giustizia riparativa e inclusione sociale. Quali opportunità?” Brescia il 16 ottobre 2018


 

Gruppo territoriale di CREMONA

Consigliere referente: Mariacecilia Bianchi

Referente esterno: Beatrice Beltrami

Programmazione delle attività: Il gruppo di supporto continuerà nel 2019 il compito istituzionale di promuovere la formazione continua attraverso:

  • Proseguimento del percorso “di ascolto” iniziato nel 2018 per favorire un maggiore coinvolgimento e vicinanza tra il gruppo dell’Ordine Regionale e gli iscritti della provincia di Cremona. La distanza dal capoluogo, la frammentazione istituzionale e la storia locale del servizio sociale hanno reso ancora più evidente lo scarso collegamento tra gli assistenti sociali delle tre zone (Cremona, Crema, Casalmaggiore);
  • rilevazione del fenomeno dell’aggressività nei confronti degli assistenti sociali del territorio con l’obiettivo di monitorare le esigenze formative sul tema;
  • a marzo è stato realizzato l’evento “Le relazioni umane nel lavoro dell’Assistente Sociale tra narrativa e web” per promuovere la giornata World Social Work Day.

Il gruppo attualmente è composto da 10 assistenti sociali appartenenti a diversi ambiti ed enti pubblici e del privato sociale del territorio di Cremona. Il gruppo si incontra a cadenza mensile presso la sede della Provincia di Cremona, che offre supporto amministrativo, logistico ed organizzativo anche per gli eventi.

Documentazione: Report anno 2018


 

Gruppo territoriale di LECCO

Consigliere referente: Ester Paltrinieri

Referente esterno: Federica Bolognani

Programmazione delle attività: Le finalità generali del gruppo sono

  • sostegno e rinforzo del ruolo e dell’identità professionale;
  • sostegno e monitoraggio del sistema della formazione continua nel contesto territoriale e luogo rappresentativo e di collegamento con Ordine regionale;
  • ricognizione, riflessioni e condivisione circa temi e bisogni formativi, afferenti in particolare l’area deontologica delle assistenti sociali del territorio;
  • essere luogo di presidio e motore di proposte formative e di produzione e condivisione di “sapere professionale”.

Gli obiettivi specifici sono:

  • Proseguire, come per gli anni precedenti, a sostenere l’autoformazione e lo scambio tra AS come strumenti a sostegno del ruolo e dell’identità professionale, attraverso la continuità delle attività dei gruppi autogestiti di altervisione stabili e rappresentativi del territorio.
  • approfondimenti temi deontologici (responsabilità e ruolo in connessione con codice deontologico) attraverso realizzazione di percorsi laboratoriali deontologici e/o di una plenaria (conferenza territoriale degli assistenti sociali)
  • approfondimenti temi deontologici in connessione con il Consiglio Territoriale di Disciplina

I componenti del gruppo sono una decina che si riuniscono a periodicità mensile nella sede dei servizi sociali dell’ambito territoriale di Lecco.

Documentazione: Report attività 2018; Conferenza “Responsabilità dell’Assistente Sociale, nodi deontologici della professione e consiglio territoriale di disciplina”, Lecco 11 aprile 2018


 

Gruppo territoriale di MANTOVA

Consigliere referente: Carlo Soregotti

Referente esterno: Roberta Redolfi

Programmazione delle attività: Il gruppo punta a stimolare la riflessione e la proposta di attività formative, per assistenti sociali, armonizzandola e inserendola all’interno del piano di offerta formativa definita dal CROAS. Inoltre, si pone anche come luogo di incontro, scambio e confronto per i colleghi e le colleghe del territorio, nel tentativo di creare relazioni dalle ricadute positive per la professione ed il territorio.

Documentazione: Report attività 2018


 

Gruppo territoriale di MONZA E BRIANZA

Consigliere referente: Michele Deponti

Referente esterno: Jean-Damien Hornung

Programmazione delle attività: Incontri laboratoriali di approfondimento realizzati e aperti a iscritti del territorio provinciale. Ha promosso e curato l’organizzazione del corso di due giornate ”I have a dream” Implicazioni etiche e metodologiche per un Servizio Sociale di comunità”.

Documentazione: Locandina “I have a dream. Implicazioni etiche e metodologiche per un Servizio Sociale di comunità”


 

Gruppo territoriale di PAVIA

Consigliere referente: Mirella Silvani

Referente esterno: Alessandro Zolla

Programmazione delle attività: Il gruppo si rivolge agli iscritti della provincia di Pavia, le attività del 2019 continueranno ad approfondire rispettivamente i temi dell’immigrazione e delle forme di contrasto alla povertà. Seminari e laboratori affronteranno gli aspetti operativi e deontologici.

Documentazione: Report attività Laboratorio REI


 

Gruppo territoriale di SONDRIO

Consigliere referente: Ester Paltrinieri

Referente esterno: Michele Del Regno

Programmazione delle attività: Laboratori e incontri di approfondimento aperti a iscritti del territorio provinciale. Ha promosso e curato l’organizzazione del seminario “Strategie di marketing sociale per promuovere il benessere individuale e professionale”.

A giugno 2019 il progetto “sbrighes” è stato presentato all’European Social Network di Milano

Documentazione: Identità professionale e lavoro di comunità


 

Gruppo territoriale di VARESE

Consigliere referente: Ester Paltrinieri

Referente esterno: Claudia Pozzi

Programmazione delle attività: Il gruppo ha lo scopo di promuovere sul territorio provinciale iniziative di formazione a partire da bisogni emergenti dalla comunità professionale. Ciò in stretto raccordo con il piano formativo del CROAS Lombardia e con una particolare attenzione alla dimensione deontologica.

Il gruppo è attualmente orientato ad intraprendere le seguenti iniziative:

  • valutare e adottare possibili strategie e modalità attraverso cui poter contattare e coinvolgere più colleghi, aspetto indispensabile per i successivi punti di interesse.
  • svolgere una regolare ricognizione delle iniziative formative note e diffonderle tra la comunità professionale

Promuovere, negli anni 2019/2020, un massimo di tre eventi sui seguenti temi:

  • Aggressività nei servizi sociali;
  • Dall’immagine dell’Assistente Sociale alla promozione della comunità professionale;
  • Contenuti e metodologie elaborati da uno dei gruppi di lavoro tematici consiliari.

La partecipazione al gruppo è libera e rappresenta una significativa opportunità di confronto e scambio su rilevanti tematiche di Servizio Sociale che come operatori si affrontano quotidianamente all’interno dei Servizi, nonché come strumento di valorizzazione dell’impegno a favore dell’intera comunità professionale del territorio.

Documentazione:/